Tag selezionato: ricerca

I medici italiani sono i più anziani d’Europa. Secondo gli ultimi dati Istat, aggiornati al 2021, nel Bel Paese il 55,2% dei medici ha 55 anni o più, contro il 44,5% della Francia, il 44,1% della Germania e il 32,7% della Spagna. Capelli bianchi come garanzia di stabilità e fedeltà alla bandiera? Macché: le dimissioni volontarie dal Sistema Sanitario pubblico sono in continuo aumento, e più del 40% dei medici di medicina generale superstiti supera ormai la quota dei 1.500 pazienti. 

Secondo l’OMS è la prima causa di disabilità al mondo, ha costi sociali altissimi, e negli ultimi tre anni, per combattere il dolore che ne deriva, le prescrizioni di FANS hanno avuto un’impennata del 32%. Parliamo di lombalgia, e ora, dalla Sicilia, arriva un nuovo modello d’intervento sul tema, promosso da Nusa Servizi e Fimmg (Federazione italiana medici di medicina generale). Il modello, presentato nei giorni scorsi a Palermo, vede naturalmente in prima linea i Medici di medicina generale (MMG) e contiene linee d’indirizzo per la diagnosi e la gestione del paziente, punta a una maggiore appropriatezza prescrittiva, e tiene in particolare conto degli effetti collaterali che alcuni farmaci possono indurre.

I dati italiani sono impietosi: 1.500 diagnosi di malattia oncologica in età pediatrica ogni anno. Fortunatamente, a bilanciare, c'è un tasso di guarigione che raggiunge l’80%, e una stima di 50.000 pazienti guariti. Oggi si svolge la Giornata Mondiale contro il Cancro Pediatrico, prevista il 15 febbraio di ogni anno, tra problemi, progetti e finanziamenti. Con diversi soggetti in campo. E in bilico tra numeri che fanno paura, ritardi nelle diagnosi, difficoltà di accesso a cure e farmaci mirati, successi della ricerca. 

Uno studio condotto da ricercatori cinesi della Sichuan University di Chengdu dimostra come il consumo di tre tazze di tè al giorno (non importa se verde o nero) rallenti il progredire dell’età biologica. Tutto merito di polifenoli e flavonoidi, che la bevanda di origine orientale contiene in grande quantità. 

Presentato in Senato e a diversi meeting tecnologici, premiato a un concorso europeo di giovani scienziati e ora in fase sperimentale, il “Parkinson detector” diagnostica precocemente il morbo in base alle alterazioni di moto delle braccia. A inventarlo, uno studente di 17 anni, Tommaso Caligari, che si è ispirato al nonno.

Sul fronte delle donazioni e dei trapianti di organi, tessuti e cellule, il 2023 è stato l’anno dei record: nell’arco dei 12 mesi, infatti, l’attività della Rete trapiantologica italiana ha ottenuto i migliori risultati mai realizzati nella storia del nostro Paese. I dati sono stati presentati dal Ministro della Salute Orazio Schillaci e dal direttore del Centro nazionale trapianti Massimo Cardillo in apertura degli Stati Generali della Rete Trapianti, che riuniscono a Roma fino a questa sera circa 400 operatori in arrivo da tutta Italia.

Un metodo matematico basato sull’interconnessione dei sintomi come strumento efficace per prevedere la probabilità di guarigione del singolo paziente dalla depressione maggiore, in grado di essere utilizzato per mettere a punto cure mirate: è il risultato – importante - di uno studio del Centro di Riferimento per le Scienze comportamentali e la Salute mentale dell’ISS (Istituto Superiore di Sanità) pubblicato nei giorni scorsi dalla rivista Nature Mental Health

Arruolati a Siena, all’Azienda ospedaliero-universitaria Senese, i primi pazienti a livello mondiale in un trial internazionale di fase 3 per un nuovo trattamento endovenoso della Fibrosi polmonare idiopatica, che vede l’ospedale Santa Maria alle Scotte coinvolto come centro di riferimento regionale per le malattie rare polmonari

Approvato il primo farmaco contro l'Alzheimer. Era atteso dal 2003

E' possibile contrastare l'Alzheimer con i videogiochi. Anzì con gli ‘exergame’, una categoria specifica che richiede il coinvolgimento attivo di tutto il corpo. A dimostrarlo è un recente studio condotto in Belgio

L'azalea dell' Associazione italiana per la ricerca sul cancro (AIRC) 'rifiorisce' domenica 9 maggio, in occasione della Festa della mamma, per sostenere la ricerca sui tumori che colpiscono le donne

Lo studio “PROMISE” offre alcuni risultati incoraggianti nel lungo cammino della ricerca nella lotta alla SLA, la Sclerosi Laterale Amiotrofica, una patologia neurodegenerativa con decorso ancora oggi irreversibilmente fatale, causata dalla progressiva degenerazione dei motoneuroni

I test antigenici rapidi sono meno accurati sui giovanissimi perché nei bambini più piccoli la carica virale è 16 volte più bassa rispetto a quella riscontrata negli ultraottantenni

Secondo uno studio pubblicato su Science, quasi tutti i sopravvissuti a Covid-19 posseggono l'immunità sufficiente per combattere una eventuale reinfezione.

Il 16 dicembre, presso l'ospedale Niguarda di Milano, il piccolo Giuseppe, 5 mesi, affetto da Sma di tipo 1 (la forma più grave di atrofia muscolare spinale) è stato trattato con il farmaco in grado di correggere il difetto genetico 

Mantenere il giusto grado di umidità e un adeguato ricambio d'aria evita la propagazione del virus negli ambienti al chiuso, specialmente dove il rischio è più alto, come ospedali e studi medici

Marco Dolfin, classe 1981, si era appena sposato. Era stato appena assunto al San Giovanni Bosco come chirurgo ortopedico quanto un terribile incidente in moto ha cambiato per sempre la sua vita

La storia di Elisa venuta a mancare a 37 anni a causa di un tumore al seno. Il suo ricordo per finanziare la ricerca su questa malattia

Ristoranti, bar e palestre i principali focolai di COVID. A dirlo uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Nature

Informazioni importanti per contenere la diffusione del virus SARS CoV-2 negli ambienti chiusi da uno studio all'Ospedale Pediatrico Bambin Gesù di Roma