La fotografia più recente dell'Italia sportiva lascia perplessi, anche (e soprattutto) per le implicazioni della situazione sul piano sanitario e per i costi sociali collegati: più di un terzo degli Italiani non fa sport nel tempo libero, con un gap assai profondo tra Nord sportivo e attivo, e Sud saldamente ancorato al divano di casa, a dispetto delle giornate mediamente più calde e soleggiate presenti nel Mezzogiorno. 

Il calcio, e più in generale lo sport, costituiscono antidoti potenti contro la dipendenza da dispositivi digitali tanto diffusa tra i bambini e i ragazzi di oggi. Ad affermarlo, intervenendo al panel “Human Change” (una campagna globale che coinvolge esperti al fine di aumentare la consapevolezza sui rischi dei social media e dei dispositivi digitali a livello di benessere mentale dei bambini) a Davos, Svizzera, nell’ambito del World Economic Forum, è stato nei giorni scorsi Michele Uva, Direttore Sostenibilità Sociale e Ambientale Uefa.

Dal 13 al 15 ottobre si è tenuta a Roma la tredicesima edizione di Tennis & Friends - Salute e Sport 

In Italia solo l'8,2% degli adolescenti svolge almeno un'ora al giorno di attività fisica, il 18,2% è in sovrappeso e il 4,4% obeso

Da Senigallia a Marina Dorica, la costa delle Marche è stata il teatro della quinta edizione della Regata per la Vita 2023, competizione ha visto gareggiare 30 imbarcazioni.

L'8 e 9 luglio si terranno lo SMAspace e SMAspace Cup 2023, un'occasione all'insegna dell'inclusione, caratterizzata da affettività e sport