La pandemia ha accentuato i disturbi del sonno - spiega il dott. Beghi - soprattutto per lo stile di vita più sedentario ed un’alimentazione sregolata

Perdita di gusto e olfatto, mal di testa, problemi di memoria, 'nebbia mentale', ma non solo. Sono tanti e diversi i sintomi neurologici attribuiti all'infezione da Covid-19, tra i quali una possibile 'riduzione' del cervello

L'esercizio fisico può aiutare a interrompere il circolo vizioso dell'infiammazione che può portare allo sviluppo di diabete e depressione mesi dopo che una persona si è ripresa dal virus

Nel 2020 il consumo complessivo di antibiotici in Italia è stato pari a 17,7 dosi ogni mille abitanti al giorno, una forte riduzione rispetto al 2019

Le persone che soffrono di disturbo mentale hanno una maggiore probabilità di sviluppare demenza

L'emergenza Covid-19 ha dato un forte impulso allo smartworking