Tag selezionato: vaccini

Nell’estate del 1958 scoppiò in Italia l’ultima grande epidemia di poliomelite che portò alla paralisi 8377 individui. Nel 5-10% dei casi la polio bloccava i muscoli del torace impedendo la respirazione. Per evitare che i piccoli pazienti morissero venivano disposti all’interno di polmoni d’acciaio per il resto della vita

Una politica che, con i vaccini iniziati a dicembre, ancora non ha pensato ai malati polmonari mentre una pandemia continua a far morire per mancanza di ossigeno.

Le malattie respiratorie sono state identificate come la prima categoria di aumentato rischio clinico e quindi di priorità per la vaccinazione anti-SARS-CoV-2/COVID-19

Secondo i primi dati raccolti dalla sua immissione in commercio, il vaccino Pfizer-BioNtech conferma di essere sicuro. Lo scrive l'Agenzia europea del farmaco (Ema), nel primo rapporto aggiornato sul vaccino.

In Europa, complici probabilmente le misure di distanziamento sociale, il virus dell’influenza praticamente non è arrivato, con pochissimi casi notificati. Lo afferma l’ultimo bollettino sulle malattie infettive dell’Ecdc

Non un vaccino 'genetico' a Rna come quelli di Pfizer/BioNTech e di Moderna, ma un prodotto-scudo che sfrutta un altro virus per stimolare nell'organismo difese mirate contro il coronavirus Sars-CoV-2

La campagna, articolata in tre fasi, si fonda sulla consapevolezza che la prevenzione passa sempre da una corretta informazione, anche quando si parla di vaccini. 

Un vaccino anti-Covid sviluppato congiuntamente dalla Pfizer e BioNTech è risultato efficace nel prevenire il 90% delle infezioni durante la fase 3 della sperimentazione

L’immunità innata, la prima linea di difesa del nostro organismo, ha un ruolo chiave nella resistenza ai patogeni, risolve infatti il 90% dei problemi causati dal contatto con batteri e virus e si accompagna all’immunità adattiva, la nostra linea di difesa più specifica, che può essere stimolata e dunque potenziata con i vaccini

Vaccini. Nello stesso giorno, la rivista scientifica Lancet pubblica due studi che accendono la speranza, anche se l'invito resta quello alla cautela

Quasi un italiano su due dichiara che, probabilmente, non si vaccinerà contro Covid-19. Sono i dati che emergono da una ricerca dell'Engage Minds Hub dell'Università Cattolica

"Stiamo lavorando a un'eventuale modifica dell'emendamento" M5S-Lega che cancellava l'obbligo di certificazione vaccinale per la frequenza scolastica "mantenendo l'obbligatorietà della certificazione per il morbillo". Lo ha annunciato il presidente della commissione Sanità del Senato, Pierpaolo Sileri, ieri a Roma a margine di un convegno sull'oncologia.

Da oggi si entrerà a scuola soltanto con il certificato di vaccinazione. La legge prevede l'obbligo della vaccinazione per le iscrizioni all'asilo nido e alla scuola materna e, con modalità diverse, riguarda anche le scuole elementari, scuole medie e i primi due anni delle superiori, fino ai 16 anni.

Contribuire alla corretta informazione sui vaccini, veicolando messaggi condivisi e di grande rilevanza per la salute pubblica, è fondamentale per tutti gli operatori sanitari, così come per i divulgatori scientifici, i giornalisti, i docenti e per gli stessi cittadini.

Addio estate. E' ora di cominciare a pensare alla stagione influenzale che ci attende. Secondo le previsioni degli esperti l'influenza che arriverà nei prossimi mesi sarà di intensità media e interesserà non meno di 5 milioni di persone

La comunicazione sui vaccini deve essere al passo con la tecnologia. A fianco a soluzioni di alta tecnologia, ormai disponibili, che permettono di prevenire moltissime malattie, occorre far crescere la capacità di operatori e strutture di parlare ai pazienti e fornire indicazioni chiare e univoche.

LA SIMIT E LA DECISIONE DELLA MINISTRA GRILLO SULL’AUTOCERTIFICAZIONE – Non un certificato dei dipartimenti di salute pubblica che attesti l’avvenuta vaccinazione, ma un’autocertificazione: questo sarà sufficiente per l’iscrizione a scuola dei bambini per l’anno scolastico 2018-19.

Sono state numerose e vivaci le reazioni suscitate dalle dichiarazioni del ministro dell’interno Matteo Salvini sul tema dei vaccini. “Ritengo che dieci vaccini obbligatori siano inutili e in parecchi casi dannosi e pericolosi” ha dichiarato in un’intervista.