Tag selezionato: bambini

Domenica 14 ottobre in cinquanta piazze italiane l’XI edizione di “Una Manovra per la vita”, la Giornata nazionale promossa dalla Società Italiana di Medicina di Emergenza e Urgenza Pediatrica, SIMEUP per la prevenzione dal soffocamento in età pediatrica.

Dalle pile ai pistacchi, sono tanti gli oggetti e alimenti a rischio soffocamento per i bimbi. Come è accaduto alla piccola di tre anni a Vimercate dove è morta soffocata per un acino d'uva. 

In Italia è boom di malattie respiratorie tra i bambini: l'asma colpisce ormai un bambino su dieci con più di 6 anni. Il 20% degli adolescenti e quattro bimbi su dieci soffrono invece di gravi forme di riniti allergiche.

Non più di due ore. Questo il limite massimo di tempo che i bambini dovrebbero passare davanti a uno schermo che sia quello di un pc, di uno smartphone o di un videogioco. Un periodo più lungo, troppo poco sonno e scarsa attività fisica possono influenzare il corretto sviluppo cognitivo di bambini e adolescenti.

L'Italia è maglia nera in Europa per l'incidenza dei tumori in età pediatrica ed a pesare è sempre più il fattore dell'inquinamento ambientale tanto che, secondo gli ultimi dati del ministero della Salute, nelle aree più contaminate del Paese si è registrato globalmente un incremento anche del 90% di patologie tumorali in soli 10 anni.

I bambini in passeggino sono maggiormente esposti all’aria inquinata, fino al 60% in più rispetto ai loro genitori o a chi li spinge. E’ quanto emerso da uno studio pubblicato sulle pagine della rivista Enviroment International che evidenzia come l’aria respirata dai piccoli sia quella maggiormente contaminata.

Dal 2017 l’Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare (UILDM) sostiene “Giocando si impara”, un progetto che si propone di difendere il diritto al gioco - sancito dalla Convenzione sui diritti delle persone con disabilità e dalla Convenzione Onu sui diritti del fanciullo - anche per i bambini con disabilità, attraverso la realizzazione di parchi gioco inclusivi nelle comunità locali.

Nella vita dei bambini di oggi c'è sempre meno spazio per il gioco e i pediatri dovrebbero intervenire prescrivendolo come se fosse un farmaco. Lo afferma un position paper' della American Academy of Pediatric's, pubblicato sulla rivista dell'associazione, che ricorda come lo spazio dato al divertimento sia fondamentale per il corretto sviluppo dei piccoli.

Con sei semplici regole anche gli oltre 800 mila bambini italiani colpiti da asma possono godersi le vacanze estive. L'indicazione viene dalla Società Italiana per le Malattie Respiratorie Infantili (Simri), che ricorda come questa malattia interessi il 10% dei bambini nel nostro paese.

Gli adolescenti che usano molto smartphone e altri apparecchi multimediali hanno un rischio doppio rispetto a coetanei che adoperano poco tali mezzi di sviluppare disturbi comportamentali, in particolare il cosiddetto disturbo da iperattività e deficit di attenzione (ADHD).