Sono 10 le raccomandazioni che arrivano dai ricercatori dell’Università Cattolica e scaturite dal progetto d’Ateneo ANAPNOI che aveva come principale obiettivo l’individuazione di buone pratiche per minimizzare gli effetti dell’inquinamento atmosferico outdoor/indoor e del microclima su alcune patologie polmonari degli anziani, contribuendo nel contempo a prevenirne l’insorgenza.

L'inquinamento uccide più del tabacco, e fa il doppio delle vittime rispetto a quanto stimato finora

Il rapporto sull'inquinamento dell'ONU parla di una vittima ogni 5 secondi, 800 morti l'ora.

Un'idratazione corretta è fondamentale per il benessere del nostro organismo. L'acqua è estremamente importante. Lo sappiamo ma spesso ce ne dimentichiamo. Evidenze scientifiche dimostrano che chi beve meno è anche più propenso a incorrere in episodi di tosse più frequenti e di maggiore durata. 

La polvere microscopica generata dal consumo degli pneumatici, freni e asfalto e dal loro risollevamento, è responsabile dell’inquinamento da traffico automobilistico quanto l’emissione dei gas di scarico.

Città soffocate dallo smog, dove l’aria è irrespirabile sia d’inverno sia d’estate. Tra le principali fonti di emissione: il traffico, il riscaldamento domestico, le industrie e le pratiche agricole. È quanto emerge da Mal’aria 2019, il dossier annuale di Legambiente sull’inquinamento atmosferico in Italia che restituisce un quadro puntuale del 2018.