Eliminando il batterio dell'ulcera si può più che dimezzare il rischio di tumore dello stomaco in individui con familiarità per questa malattia e quindi già di per sé ad alto rischio.

Lo rivela una sperimentazione clinica resa nota sul New England Journal of Medicine e condotta da Il Ju Choi del National Cancer Center di Goyang, in Corea del Sud che spiega: se Helicobacter pylori fosse eradicato si potrebbero prevenire l'80-90% dei casi di cancro dello stomaco sotto i 40 anni e un caso su 4 negli anziani.

Gli esperti hanno coinvolto 1676 individui tutti ad alto rischio di cancro dello stomaco perché con parenti che hanno avuto la malattia.

Dopo aver accertato che avessero il batterio dell'ulcera, a metà del campione è stata data una terapia placebo, all'altra metà una terapia antibiotica della durata di una o due settimane. A distanza di nove anni dalla terapia si è ammalata di tumore allo stomaco una quota più che doppia dei soggetti del gruppo placebo rispetto a quelli del gruppo che ha preso l'antibiotico. In sostanza gli esperti hanno stimato che trattare Helicobacter con antibiotici riduce del 55-73% il rischio di tumore dello stomaco per individui ad alto rischio di ammalarsi.

Fonte: Ansa Salute 
   

Usando questo sito si accetta l'utilizzo dei cookie per analisi statistiche e contenuti personalizzati. Privacy policy