Tag selezionato: memoria

Respirare bene mentre si dorme permette di avere ricordi nitidi. È il risultato di uno studio pubblicato dalla rivista Nature Communications e condotto da Thomas Schreiner, del Dipartimento di Psicologia della Ludwig Maximilians Universität di Monaco di Baviera, dove si mettono in relazione respirazione, oscillazioni del sonno e riattivazione della memoria.

Saranno i papà, i fratelli, gli amici di persone con emofilia i protagonisti della terza edizione del premio letterario Roche #afiancodelcoraggio, che racconteranno la loro vita dando prova di forza e sensibilità a sostegno dei propri cari.

Il riposino pomeridiano aiuta a prendere decisioni. Per questo la pennichella è sempre più trendy. A Manhattan hanno aperto da pochi mesi il Nap York, una struttura simile a un centro benessere dove è possibile abbandonarsi a un pisolino ristoratore.

Anche brevi sessioni giornaliere di yoga o tai chi possono aiutare a migliorare la memoria. Da un recente studio, pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences, emerge come anche una moderata attività fisica può migliorare la connettività fra le varie aree cerebrali coinvolte nei processi di formazione e conservazione dei ricordi.