Tag selezionato: emicrania

Chi soffre di emicrania ha un cervello ipereccitabile e precisamente la parte della corteccia visiva. A rilevarlo è uno studio condotto dalle università di Birmingham e Lancaster, pubblicato sulla rivista scientifica Neuroimage: Clinical

Le donne sono più colpite da emicrania e più precocemente, ma si curano meno. Quasi otto pazienti su dieci sono donne e l'esordio della patologia si registra in media a 21,4 anni di età, contro i 26,1 anni degli uomini. La malattia si manifesta in maniera precoce, prima dei 18 anni, per il 42,1% delle pazienti donne, rispetto al 26% degli uomini eppure proprio le donne si trascurano e dilatano i tempi della diagnosi

Dal dolore all'ipersensibilità alla luce, ai suoni, agli odori. Scatti d'autore raccontano il disagio di una malattia invalidante ma ancora troppo sottovalutata, l'emicrania, che colpisce secondo alcuni dati ufficiali circa sei milioni di italiani, quattro milioni dei quali donne, ma che secondo altri studi recenti riguarda 15 milioni di persone, che hanno avuto un attacco almeno una volta, con 5,5 milioni di donne colpite settimanalmente.

L’emicrania è una patologia che tende a essere sottovalutata e spesso rimane non diagnosticata e non trattata. È quanto emerge dalla ricerca "Vivere con l’emicrania"

Lo smartphone può diventare un nuovo alleato contro le emicranie. Una ricerca scientifica ha trovato come una app che aiuta il rilassamento, usata per almeno due volte alla settimana, può arrivare a ridurre il mal di testa per una media di quattro giorni in un mese.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità stima che ben il 50% degli adulti soffra di cefalea, comunemente detto mal di testa, con un episodio verificatosi almeno una volta nell'ultimo annotra i 18 e i 65 anni di età la percentuale cresce fino al 75% e, tra questi, più del 30% ha sofferto di emicrania, una delle tre forme principali di cefalee primarie.