Anche in Italia, patria della dieta mediterranea, sovrappeso e obesità infantile sono condizioni sempre più diffuse, basti pensare che due bambini italiani su 10 sono in sovrappeso e uno su 10 è obeso, con una maggiore prevalenza nel centro sud.

Sviluppata una nuova terapia anti-obesità che fa bruciare i grassi, mimando l'esposizione alle basse temperature, e allo stesso tempo non fa aumentare l'appetito, simulando l'effetto anoressizzante della nicotina.

Aperte le iscrizioni al III Short Film Festival ‘Filmdipeso’, promosso dal Bariatric Center of Excellence di Sapienza Università di Roma – Polo Pontino, con il Comune di Latina, Amici Obesi onlus, AILO e Villa Miralago-Centro.

La Giornata mondiale dell'alimentazione si celebra tutti gli anni il 16 ottobre. Istituita nel 1979 dall'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura (più in breve la Fao), ha come obiettivo la sensibilizzazione dell'opinione pubblica rispetto al problema della fame nel mondo.

Il consumo quotidiano di olio extravergine di oliva aiuta a prevenire e combattere i tumori intestinali. La scoperta è del gruppo di ricerca di Antonio Moschetta dell'Università degli Studi di Bari, grazie a uno studio sostenuto dall'Associazione italiana per la ricerca sul cancro (Airc) i cui risultati sono pubblicati sulla rivista Gastroenterology. 

Ulteriori conferme sugli effetti benefici della dieta mediterranea sono arrivate dal recente congresso annuale dell’American Thoracic Society, che si è svolto a San Diego. Uno studio ha innanzitutto confermato la correlazione tra inquinamento, infiammazione e stress ossidativo.