Ricoverata da un anno e mezzo, una 25enne affetta da una rara e grave distrofia muscolare, tetraparesi e afasia si è laureata in Lingue dal suo letto in ospedale. E nonostante il danno cerebrale le abbia praticamente tolto l'uso della parola.

E' una storia di speranza, e di attaccamento alla vita, quella di Alessia, paziente dell'ospedale Molinette di Torino.

La giovane ha discusso la testo con l'iPad, conseguendo il punteggio di 98/110. Un traguardo raggiunto dopo mesi di degenza tra un reparto e l'altro che ha commosso i professori della Commissione, i parenti e i sanitari che l'hanno applaudita alla proclamazione.

Fonte: Ansa Salute

Usando questo sito si accetta l'utilizzo dei cookie per analisi statistiche e contenuti personalizzati. Privacy policy