In occasione del World Cancer Day che si celebra oggi, 4 febbraio, la Commissione Europea ha presentato il piano per combattere il cancro.

Tra gli obiettivi: più vaccini per eliminare il cancro della cervice uterina entro il 2030; una "generazione senza tabacco", e screening per il cancro al seno, al collo dell'utero e al colon-retto per il 90% dei richiedenti, entro il 2025. Sul versante delle cure, l'impegno è garantire l'accesso del 90% dei pazienti oncologici a una rete Ue di centri nazionali riconosciuti entro il 2030.

Il piano promuove azioni per migliorare la prevenzione, la diagnosi precoce, il trattamento e la qualità della vita dei pazienti oncologici. Sulla prevenzione sarà guerra al tabacco e all'abuso di alcolici con interventi su tassazione ed etichettatura delle bevande, e azioni per promuovere l'attività fisica e il consumo di frutta e verdura riducendo i consumi di carne.

La vaccinazione contro il papilloma virus sarà inoltre considerata essenziale, con l'obiettivo di immunizzare almeno il 90% delle giovani donne dell'Ue entro il 2030, e aumentando la quota dei ragazzi.

Sulla diagnosi precoce, sarà presentato un nuovo schema di screening comune per sostenere il target dello screening per il 90% della popolazione dell'Ue che si qualifica per gli esami del cancro al seno, cervicale e colon-retto entro il 2025.

Entro la fine dell'anno sarà inoltre lanciata una nuova iniziativa per "Diagnosi e trattamento del cancro per tutti", per contribuire a migliorare l'accesso a diagnosi e cure innovative, e un'Iniziativa europea per comprendere il cancro (UNCAN.eu) aiuterà a identificare le persone in alto rischio di tumori comuni.

Fonte: Ansa Salute

Usando questo sito si accetta l'utilizzo dei cookie per analisi statistiche e contenuti personalizzati. Privacy policy