Sta commuovendo il Giappone e il mondo intero la storia di Rikako Ikee, la campionessa di nuoto a cui è stata diagnosticata la leucemia. La 18enne ha dovuto ammettere che la lotta contro la malattia è molto più dura di quanto pensasse.
“E’ decine di volte, molte centinaia di volte, molte migliaia di volte più dura di quanto pensassi“, ha scritto su Twitter la giovane nuotatrice. “Sono tre giorni che non mangio ma io non voglio perdere“.
L’ammissione della campionessa ha provocato un’ondata di commozione nel Paese: i follower su Twitter hanno commentato in massa, utilizzando più volte la parola “ganbatte“, che in giapponese significa “coraggio”.

Rikako aveva annunciato 3 settimane fa di avere la leucemia, spiegando che avrebbe interrotto i suoi allenamenti in Australia per concentrarsi sulle terapie. La sei volte medaglia d’oro ai Giochi asiatici ha deciso di rinunciare ai campionati nazionali, step necessario per la qualificazione ai mondiali.


Redazione Respiro.News

Usando questo sito si accetta l'utilizzo dei cookie per analisi statistiche e contenuti personalizzati. Privacy policy